Cerca

mydirtywords

Poetry, Lyrics, Thoughts and much more

Mese

aprile 2016

Ho messo via

Nell’era dove il libro ” il magico potere del riordino” sta accompagnando il cambio armadio di tutte le italiane la canzone di Ligabue e quanto di più anacronistico ci sia.Non ho letto il libro ,ma passeggiando con una mia cara amica mi sono fatta dire i capisaldi di questo metodo della scrittrice giapponese e tirando le somme ho dedotto che buttare è la regola principale. Fare spazio nei cassetti per fare spazio nella mente e nel cuore. Allora ho iniziato a buttare e a riempire quel famoso sacco e finalmente ho buttato via quella minigonna di quando avevo 18 anni, perché anche se mi sta ancora, sono sicura che se da 20 a questa parte non ho avuto l’occasione di metterla, certamente non l’avrò nel prossimo futuro.Ho buttato via anche quei pantaloni finta pelle, che continuo a prendere in mano e spostarli da una parte all’altra e che non ho mai messo e chissà cosa avevo in mente quando li ho comprati.Poi ho trovato quell’altra minigonna, quella non mia, ma della mia amica di sempre anche se non la vedo da 15 anni e sempre nei miei ricordi più belli. Questa la tengo, così quando la rivedo gliela restituisco e ricordiamo i bei tempi, quelli di quando puzzavamo solo di whisky. Per me la canzone di Ligabue è ancora attuale perché ho messo via un bel po’ di cose ma non mi spiego mai perché, non riesca a metter via te. E neanche voglio!

Ode alla pazienza, tutto si sistema

Facile dirlo, difficile farlo. Quando l’imprevisto bussa alla porta o peggio la sfonda, subito corriamo ai ripari per cercare di risolvere la situazione e e riportarla a com’era prima, credendo che quel prima fosse il meglio per noi. Tante volte, invece,  il fato , il  destino, un essere divino, l’ angelo custode o non so chi, non ha altro modo di deviare il nostro percorso se non mettendoci i bastoni fra le ruote. Se riuscissimo a fermarci a pensare, di dare il tempo al tempo, di non affrettare le cose, ne vedremmo i benefici e riusciremmo a goderne del buon esito. Tutto si sistema per il meglio, e quello che chiami sfortuna non è altro che una deviazione, un passo difficile nel sentiero, uno scoglio da superare che ti rende più forte per continuare il tuo cammino.Tutto si sistema se hai pazienza , tutte le tessere si incastreranno perfettamente a comporre il tuo puzzle, tutto si sistema senza fretta.

Condividi da WordPress

Writing Process – http://wp.me/pUTUc-41e

Voltiamo pagina!

Le cene erano sempre più rare, era scesa in una specie di apatia,aveva voglia di gente nuova, di posti nuovi ,di cambiare aria.Sentiva che il suo tempo era finito,che aveva sprecato una vita a fantasticare senza concretizzare,avrebbe potuto fare tutto se avesse voluto,ma era stata una sua scelta di non fare niente. Sulla carta era la migliore su ogni campo,era bravissima nella teoria ,si fregava nella pratica. Troppe cose in testa,troppi progetti e neanche uno fatto bene.Avrebbe dovuto focalizzare la sua attenzione su un unico obiettivo e portarlo a termine. Ma se fosse andata male? Se avesse speso tutte le sue energie in un progetto fallimentare? No, doveva avere sempre una via  d’uscita, o più d’una. Era la storia della sua vita, non è facile essere una lavativa. Pensate al povero Zeno e alla sua coscienza, è poi riuscito a smettere di fumare? Boh non si ricordava, anche la lettura era stata svolta con poca attenzione. Si accese una Muratti,l’ennesima di quella mattinata nervosa. Finalmente aprì gli infissi e vide che fuori il sole splendeva già da molte ore,la primavera era finalmente arrivata, tempo di nuovi progetti da non concludere. “Stasera invitiamo un po’ di gente a cena” pensò.

Lost in poetry, again. The future is Woman!

Il futuro è donna

Può aspettare per giorni

Aspetta che tutto sia perfetto

Tenace fin dall’inizio

Si attacca alla vita

La stringe a sé

Il cuore inizia battere

Il cuore che la guiderà sempre

Pura

Onesta

Decisa

Questo è il mio augurio alla donna che verrà

Il dolore non la scalfirà

seguirà i suoi sogni

seguirà il suo destino.

Blog su WordPress.com.

Su ↑