Ovvio, sono opinioni personali, questo devo premetterlo. Però i fatti di Colonia mi hanno spaventato molto di più degli attacchi terroristici a Parigi e negli States, più degli attacchi dell’undici Settembre.Quelli li consideravo degli attacchi politici ad opera di pochi pazzi fanatici guidati da qualche pazzo altrettanto fanatico. Quello di Colonia invece lo vedo più un attacco sociale, un attacco al modo di vivere occidentale,un attacco al mondo femminile. Del tipo: “vuoi andartene in giro a capodanno senza un uomo che ti protegga, a fare festa vestita da puttana con trombetta e cappellino? Ecco questo è come meriti di essere trattata”. Come se il modo di vivere delle donne occidentali fosse sbagliato e da castigare.Una vera e propria punizione corporale all’ emancipazione. E si’ che già abbiamo il nostro bel da fare per affermarci nel mondo del lavoro e cercare di avere uno stipendio adeguato a parità di mansione dell’uomo; e si’ che dobbiamo di dividerci tra famiglia e carriera ,sempre a discapito di quest’ultima; e si che la maternità per molti è considerata una malattia; ma almeno i nostri uomini ci fanno divertire e vestire come vogliamo,salvo eccezioni, è di eccezioni in Italia ne abbiamo parecchie . La prima cosa a cui penso è che non andrò mai con sole donne in piazza a Capodanno, questo è certo. Certo non bisogna cedere alla paura perché così gliela dai vinta. Bravi, a parole siamo tutti bravi, ma concretamente chi i difende se vengo attaccata da un branco di lupi?Mio malgrado, nonostante abbia spesso difeso i musulmani moderati, questa volta devo fare un passo indietro.Non puoi cambiare una visione della donna così radicata, così anacronistica.Tanta
paura. Ovvio,sono opinioni personali.

Annunci